22 gennaio 2008

Appunti pre-evento


Tra poche ore vedrò realizzato l'evento per il quale lavoro da circa un paio di mesi insieme a Elisa.

Oggi è stata una giornata davvero piena, in tutti i sensi: mole di lavoro non indifferente, spostamenti improponibili, quantità di bagali che viola la 626, duro lavoro di preparazione cartelline e un certo nervosismo serpeggiante e palpabile.

Verso le 9 sono riuscita a venire via dalla Sala Stampa Estera e mi sono fatta la strada a piedi dal Quirinale fino a casa: quanto mi mancavano le notti di Roma! Mi sono fermata dal greco, che per fortuna era ancora aperto, ho preso la mia gyros da asporto e ho strisciato fino al portone di casa.

Finalmente sono qui seduta che mangio e scrivo e dopo cena ci sarà la fase "trucco e parrucco", perché mica le posso far fare brutta figura domani, alla mia capa! ;)

Sono un po' tesa, ma non nervosa: è la sensazione che avevo quando da piccola aspettavo che Babbo Natale venisse a suonare alla porta di casa per portare i regali a me e ai miei cugini. Non vedo l'ora di vedere concretizzati i nostri sforzi, di vedere dal vero dov'è finito il lavoro degli ultimi mesi e spero che sarà stato un lavoro ben fatto e ben riuscito: ci tengo.

Allora vado e mi tiro a lucido per domani (ho un completo che elegante così non sono mai stata nemmeno alla mia Cresima...) :D


Posta un commento